Olio al peperoncino fresco di Cayenna

Olio al peperoncino

Mr. Peperoncino rosso di Cayenna, acquistato e coltivato pazientemente in giardino è annoverato nella categoria dei peperoncini "molto piccanti" anche se non è tra i più piccanti del mondo, per i quali ricordo l'Habanero.
Il nome deriva dalla città di Cayenna nella Gujana francese e il termine "cayenna" viene spesso usato per indicare qualsiasi tipo di peperoncino, della stessa famiglia è anche il notissimo pepe.
Per il grado di piccantezza potete guardare qui la gradazione sulla scala di Scoville.
I modi di conservare il peperoncino sono principalemte due: seccarlo, o mettelo in barattoli. Io ho deciso per il secondo tipo, quindi fondamentale in questo caso è: l'OLIO. Extravergine d'oliva premuto a freddo. Per quel che mi riguarda (già decantate origini abruzzesi di mia madre) noi lo facciamo con le nostre olive nella zona del Chietino.

OLIO AL PEPERONCINO FRESCO DI CAYENNA (1 barattolo)

100 gr peperoncini rossi di Cayenna freschi
3,5 dl di olio extravergine di oliva
sale

Prima di fare tutte le operazioni è consigliabile usare dei guanti e star bene attenti agli occhi.
Tagliare a pezzi i peperoncini freschi e disporli su una teglia da forno, salarli lasciarli evaporare in modo che perdano l'umidità, usando il forno al minimo con lo sportello aperto. Lasciarli così un ora abbondante, senza farli cuocere però.
questo perchè non debbono cuocere ma solo deumidificarsi.
A questo punto raccogliere tutti i peperoncini in un barattolo e coprirli con l'olio extravergine lasciando un centimetro di aria.
Chiudere bene i barattoli e inserirli in una pentola con doppio fondo piena di acqua. Lasciar bollire i barattoli per almeno 20 minuti.
Dopo una settimana si possono consumare, usando questo procedimento il barattoli non sono a rischio botulino e muffe, a patto di rabboccare l'olio quando i peperoncini cominciano a 'scoprirsi'. Nel senso che i peperoncini devono sempre essere coperti dall'olio perchè non vadano a male.

17 commenti:

Laura ha detto...

Mi pizzica la lingua già da qui!! Ma l'hai coltivato tu? Che brava!!! A me muore tutto :( Ho proprio il pollice nero...

Carolina ha detto...

Ciao cara!
Ho sempre voluto preparare in casa l'olio al peperoncino, ma per un verso o per un altro poi non l'ho mai fatto...
Che bella la "scala del grado di piccantezza", non sapevo della sua esistenza! La farò vedere a Matteo, tra i due è lui l'amante dei cibi piccanti.
Buonanotte e un bacio!

La Cucina di...Federica ha detto...

elisa con te ne sto scoprendo una più del diavolo....la foto è fantastica ;-)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Fantastico quest'olio!!!! E un post molto interessante! Laura

Aiuolik ha detto...

Mio suocero preparava sempre (ora è da un po' che non lo fa) l'olio al peperoncino, anche se non so se il procedimento è lo stesso tuo.

Ciaoooo!

Paola ha detto...

Lo preparo anch'io sott'olio è un ottimo metodo...
Ma se devo esser sincera mi ha attratto il post precedente la focaccia alle olive....mmmmmmmm che bontà...
Scusa l'intrusione passavo di qui e mi son fermata a curiosare... spero non ti dispiaccia...
Ti lascio una buona giornata e se ti aggrada farmi visita sei la benvenuta... ciao ciao

lelli ha detto...

Eliiiii anche io ho preso i semini dello stesso peperoncino vorrei piantarli in girdino da manu ... consiglio per piantarli?!!!!!!!

Micaela ha detto...

l'olio al peperoncino a casa mia non manca mai!!! lo metto ovunque!! ;-P

Elena ha detto...

ma sai che quando ho provato a farlo sbagliavo procedimento e i peperoncini si riempivano di muffa??? proverò così, baci

Juls ha detto...

ogni volta imparo qualcosa!! molto interessante, sto coltivando anche io una piantina di peperoncini, provvedrò alla conservazione anche io, seguendo il tuo metodo.
Magari ci metto l'olio toscano, per fare un po' di campanilismo!
Comunque ho assaggiato anche l'olio delle zone di tua mamma, e devo dire che è davvero buono!
baci

Saretta ha detto...

Un olio super Bio fantasticoooooooooo!!!!dev'essere buonissimissimo!
bacione

mino ha detto...

Oggi abbiamo/ho conosciuto anche il lato "agricoltore" di Kitty, il tuo angolo speziale nel giardino sarà sicuramente ben tenuto e mi hai stupito per le tue intuizioni.
Molto bella la foto !!

Continua sempre così

Onde99 ha detto...

Fantastico, io adoro il peperoncino ad alto livello di piccantezza, per non parlare dell'olio piccante, quello vero, non quella mascherata che ti propongono al ristorante! Purtroppo a me il peperoncino in terrazzo non cresce, devo sempre far ricorso alle donazioni di una collega, che coltiva quello di Soverato, ma mi piacerebbe "cambiare"...

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wow deve essere una bomba questo olio!E poi la fatto tu ancora piu wow:-)
baci imma

Rossa di Sera ha detto...

Adoro il peperoncino! Non li ho mai conservati così, devo farlo stavolta visto che ne consumo parecchi!
Un abbraccio!

lenny ha detto...

Sono molto interessanti tutte le informazioni sul grado di piccantezza che hai inserito nel post.
Il peperoncino piccante è un must nella mia famiglia, ma sarei curiosa di assaggiare quello di Cayenna :-D

La Cucina di...Federica ha detto...

c'è un premio x te ;-)