Gelatina di cipolla rossa di tropea e uvetta

gelatina di cipolla rossa di tropea e uvetta


Non curanti del caldo? Pronti a buttarvi davanti al fornello acceso anche con queste temperature? Superata la prima paura non sarà poi così terribile cimentarsi in questa preparazione, la gelatina non ha tempi di preparazione lunghi come la marmellata, il gusto resta più pungente e può essere porzionata non solo splamata. Tolti i tempi necessari per mondare la cipolla, la cottura richiede una mezz'ora. C'è bisogno che vi suggerisca qualche idea per utilizzarla? Al top degli abbinamenti, inutile dirlo: il formaggio, ma anche il pesce, magari con del tonno fresco e perchè non con qualche carpaccio di carne? Insomma un pochino come questa qui
Un appunto, vi piace l'odore di cipolla cotta per casa? Bè a me non troppo, vi consiglio di areare bene durante la preparazione io per tre giorni ho avuto la casa invasa da quell'odore. AHAH! Lasciamo perdere i commenti dei poveri malcapitati.
Potremo star ancora qui a disquisire su "pectina si" o "pectina no", molti ritengono che pectina = male, io veramente trovo che per alcune preparazioni consente di non usare tanto zucchero e la resa del prodotto finito è molto maggiore. Tuttavia si può tranquillamente omettere e decidere per la normale marmellata.

GELATINA DI CIPOLLA ROSSA DI TROPEA E UVETTA

800 gr di cipolle rosse di Tropea
400 gr di zucchero semolato
1 bustina di pectina 2:1
una manciata di uvetta (non l'ho pesata)

Lavare e tagliare sottilmente le cipolle (...e qui preparantevi a farvi un bel pianterello!)
Mettere le cipolle in una pentola capiente e tostare per un minuto. Mettete in ammollo l'uvetta e quando sarà rivenuta, aggiungerla alla cipolla.
Aggiungere lo zucchero mescolato con la pectina. Mescolate e portate a ebollizione. Fate la prova del piattino per vedere la giusta consistenza. Per chi non lo sapesse si preleva dalla pentola un piccolo qualitativo di marmellata e si lascia colare su un piatto se fatica a scendere allora è pronta.
Mettera la gelatina nei vasetti sterilizzati chiuderli e capovolgerli. Otterrete due vasetti.
Nel caso vogliate l'effeto più "marmellatoso" potete eliminare o dimezzare la dose di pectina, con questi dosi viene un composto ben gelificato.
Con questa ricetta partecipo al contest indetto dalle Tamerici "Crea un prodotto per le Tamerici"


25 commenti:

Micaela ha detto...

Buonissima!!! perfetta con i formaggi!!! da provare!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

adoro il profumo di cipolla pero ovviamnete in casa è un disastro perche si impregan tutto infatti quando faccio il sugo alal genovese scappano tutti:D!!deve essere dolce e delicata questa gelatina la cipolla rossa e favolosa....mi sa che entrerà nella lista delle cose da preparare al piu presto!!baci imma

meggY ha detto...

Per questa gelatina io mi butterei pure nel fuoco!
:)
Da quest'anno le cipolle di tropea mi fanno dare i numeri, le metterei ovunque!Gnammy poi con l'uvetta..che signora gelatina!Inoltre adoro il profumo di cipolle x casa, a molti potrà sembrare un odore hai presente di zittella+gatti, per me invece sa di buono, buonissimo!
baci e buon week end!

viola ha detto...

Io che sono una patita di formaggi (anche se purtroppo non posso mangiarne troppi) non posso che dirti che questa gelatina è meravigliosa!
Da fare assolutamente
....molto interessante....
Un abbraccio

barbaram ha detto...

Devo dire che adoro le confetture di cipolla e i chutney in genere. E se c'è da marmellificare di certo non mi faccio fermare dal caldo :P

Devo solo trovare delle cipolle che meritino la fatica ....

Onde99 ha detto...

Interessante, adoro le varie conserve da abbinare ai formaggi!

Claudia ha detto...

Ciao Elisa, che buona questa gelatina ....immagino le lacrime che hai versato!!!ahahhaha
Ti ho assegnato un premio spero che sia gradito ...ti aspetta nel mio blog.un abbraccio

Federica ha detto...

Ecco, se già mi tentava la gelatina di cipolle, rimandandomi alla marmellata di peperoncino mi hai atterrata! Da brava "Grisù" mi ci butteri a capofitto e credo sarei capacissima di mangiarla da sola sul pane!
L'odore di cipolla non mi disturba proprio, quello che non mi convince è la pectina. Non perchè la ritengo "nociva" ma semplicemente perchè la maggiore resa è acqua gelificata e con con le marmellate di frutta rischi poi di ritrovarti le crostate "allagate" nel forno! Per far prima senza patire il caldo vado di microonde! Un bacio, buon week end

P.S. scusami se l'ho fatta lunga!!!

CorradoT ha detto...

Necessito di dettagli....
Qual'e' lo scopo della tostatura? Farla a fuoco basso con lo scopo di far uscire i succhi, che serviranno per aiutare lo zucchero ad amalgamarsi? O cosa?
O la tostatura e' violenta e allora le cipolle si abbronzano?
Ma tutto quello zucchero non si caramella, anziche' penetrare nelle cipolle?
Scusami, ma siccome la ricetta mi interessa voglio capire bene, a rischio di passare per rompipalle (cosa che del resto mia moglie mi rinfaccia spesso...)

Alice ha detto...

che favola! poi se mi parli di formaggi abbinati a questo tipo di composte svengo per la bontà!

Rossella ha detto...

Adoro la marmellata di cipolle rosse, la tua ha quel tocco in più.

Come vedresti la gelatina sopra del Frico ?! :)

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ci paice l'idea dell'uvetta in questa gelatina! la vogliamo provare!!!
baci baci

( parentesiculinaria ) ha detto...

In questo caso la pectina non guasta secondo me. Interessante la consistenza. In frigo ho una marmellata di cipolle che non sto mangiando perchè troppo saportia e abbinabile a formaggi che al momento non ho voglia di mangiare causa calura. Questa invece mi sembra decisamente più leggera e delicata.

Ambra ha detto...

Adoro la cipolla così, anzi, la pectina ce l'ho mi sa che mi butto a capofitto nell'impresa!!!Splendida idea!Bacio

fantasie ha detto...

Io adoro la cipolla e questa gelatina, pectina o meno, deve essere mia!

Saretta ha detto...

La vedo gia su un bocconcino di pecorino dolce..che delizia!
Riguardo alla pectina mi pare tu usi sempre il buon senso quindi..approvata!
Buon we bacione

Zia Elle ha detto...

che delizia che deve essere, bravissima!

Betty ha detto...

adoro la gelatina di cipolle, mi piace molto con i formaggi!
buon w.e. cara e bravissima come sempre.

Lucia ha detto...

Ottima e insolita, questa gelatina... Complimenti per l'idea!

Mirtilla ha detto...

mmmh... già mi immagino questa deliziosa gelatina su una bella fetta di pecorino... buonissima! Ho già l'acqolina in bocca!Complimenti

Forchettina Irriverente ha detto...

Accostamento meraviglioso, già la vedo, con un bel carpaccio di carne !!! Pazienza per l'odore ... ormai non faccio più caso a nulla !!! Manu

Laura ha detto...

Avevo fatto una gelatina molto simile l'anno scorso da servire coi formaggio e l'avevo messa in cantina a riposare una settimana...ecco...grazie al tuo post ora mi sono ricordata che è ancora la! Quanto sono sbadata?? :DD

UnaZebrApois ha detto...

che buona!m'immagino il profumo e il sapore in bocca...mmmm...che fame che mi viene!!!

Babs ha detto...

grande! e con una che, con 40° fuori, resce ad accendere il forno... vuoi non conquistarmi con la gelatina???
:-)
ciao

terry ha detto...

adoro le gelatine di cipolle... con il tocco dell'uvetta è ancor più special!!!
da provar con il lesso pure! ah che voglia!:)