Spiedini di pollo e finocchi, caramellati con miele e limone

Spiedini di pollo caramellati al miele e limone

Miele e limone mi fa quasi venire in mente le pasticche per il mal di gola, ma con questo condimendo una carne bianca e delicata come il pollo viene sicuramente esaltata. Secondo perfetto quando avete quel mezzo petto di pollo in frigorifero che chiede di essere consumato. Secondo me il pollo è tra le carni più versatili che ci siano si presta davvero a tante preparazioni e ad differenza di altre carni e magra a leggera. A casa mia non manca mai, anche perchè, diciamo la verità è anche economico. Certo che se andiamo a pensare a certi video shock sull'allevamento dei polli industriali spesso ci passa la voglia di acquistare quella vaschetta al supermercato. La mia tendenza è sempre quella di acquistare polli biologici, magari di allevamenti italiani, ma leggete qui, tuttavia alcuni tipi di polli allevati in Italia, seguono regole severe stabilite dai regolamenti del settore, alcuni marchi ne hanno altre anche più stringenti, un esempio è quello di nutrirli con mangimi OGM free o allevarli solo all'aperto. Tutto sta a leggere bene l'etichetta e saper scegliere, cosa acquiastiamo.
Oggi ho optato per la versione spiedino, da mangiare rigorosamente con le mani, serviti come ho fatto io con un contorno di insalata fresca sono perfetti. Mangiandoli si sentirà sicuramente un lieve sapore dolce e la freschezza del finocchio ben equilibra l'armonia del tutto.

SPIEDIENI DI POLLO E FINOCCHI CARAMELLATI AL LIMONE

200 gr di petto di pello
40 gr di finocchio
1 cucchiaio abbondante di miele d'acacia
succo di 1/2 di limone
olive taggiasche denocciolate
olio evo
sale
rosmarino

Tagliare il petto di pollo a pezzi piuttosto regolari. Lavare le foglie di finocchio, non usare quelle centrali troppo sottili, ma centrali di medio spessore, tagliarle anche queste a pezzi piuttosto uniformi. Denocciolare le olive. Infilzare sugli stecchini, inumiditi con acqua, la carne altrenando con olive e finocchi. Scaldare una piastra, quando sarà ben calda e scottare gli spiedini.
Simone Rugiati insegna che scottarli prima in padella serve a sigillare l'esterno della carne rendendola più controccante fuori anche la cottura così violenta non fa si che l'inteno si cuocia alla perfezione. Quindi è necessario accendere il forno a 200° e finire la cottura lì 15-20 min (il mio forno è statico e ci mette sempre di più).
Prelevare gli spiedini dalla piastra dopo averli girati da tutti i lati e salati, nel frattempo in una terrina mescolate il miele e il limone amalgamandoli.
A questo punto, spostare gli spiedini in una teglia da forno cospargerli con il composto di miele e limone, un filo d'olio, ancora un pò di sale. Lavare il rosmarino, aggiungere anche questo e ultimare la cottura.

32 commenti:

Simo ha detto...

Già da tempo cerco di trovare polli e uova nostrane, dopo aver saputo di questi tipi di allevamento, in condizioni a dir poco deplorevoli...
Complimenti per questi spiedini, semplici e sicuramente buonissimi, davvero adatti ad una bella cena in famiglia!
Un abbraccio

Elena ha detto...

purtroppo hai ragione per quanto riguarda i polli ma purtroppo non sono solo loro a subire una "morte" fuori dai canoni, spesso lo sono anche tutti gli animali di allevamento che poi purtroppo arrivano nelle nostre tavole. A pensar questo verrebbe di diventare vegetariani, ma vedendo poi la tua ricetta squisita...ci ripenso!!!Baci e buona giornata

Carolina ha detto...

Buongiorno tesoro!
Bellini questi!!! Considerali già fatti... ;)
Mi sono piaciuti molto. Sono un modo diverso per mangiare il pollo, semplice, veloce e carinissimi da vedere in formato spiedino.
Ti auguro una buona giornata!

Elena ha detto...

Antonella del blog pane al pane e vino al vino ha indetto una raccolta sui finocchi, perchè non partecipi con questa tua ricetta?

ilcucchiaiodoro ha detto...

Quando si ha la possibilità di mangiare polli allevati in proprio è davvero un'ottima cosa e mi sento fortunata in questo... tuttavia a volte il petto davvero non so in che modo prepararlo... un'ottima idea che di sicuro proverò a discapito del prossimo pollo....

rebecca ha detto...

molto interessante questa ricetta , sono d'accordo con te sulla versatilità di questa carne, anche da me è molto presente.la foto e molto bella , con quel sughetto......
ciao Reby

Marta ha detto...

proprio bella questa ricetta, un nuovo modo per cucinare il pollo, brava!

Fra ha detto...

anche in casa mia i petti di pollo non mancano mai...comprati esclusivamente dal macellaio di fiducia!
Ottimi questi spiedini, l'abbinamento miele, limone e finocchio è straordinario
Un bacio
fra

Alem ha detto...

io praticamente mangerei solo pollo!
Questi spiedini sono fantastici!!

pagnottella ha detto...

è un idea sfiziosa per preparare il pollo...complimenti!
è vero miele e limone dà di medicina naturale...ma non ci scordiamo che sono degli ingredienti squisiti...
baci ;-)

Onde99 ha detto...

Sai, Eli, io penso che o si sceglie di essere vegetariani o, se si cucina un piatto di carne, tanto vale goderselo: del resto, basterebbe limitarsi e non ci sarebbe più alcun bisogno di allevamenti intensivi e animali gonfiati di ormoni, perché se tutti ne mangiassimo poca, la carne prodotta con metodi naturali sarebbe più che sufficiente a coprire il fabbisogno mondiale. Te lo dice una che non può mangiarla più di una volta alla settimana per ragioni di salute (poi, talvolta, sgarro... e la pago), non c'è alcun bisogno della fettina quotidiana... molto meglio bruciarsi il bonus proteine animali per un piatto stuzzicante e leggero come questo!!!

Saretta ha detto...

Sei veramente bravissima.Ammiro sia la scelta delle carni che il metodo di cottura-presentazione.davvero fresco e raffinato.
Bacione

manu e silvia ha detto...

Wow, un'idea dolce e particolarissima!! ci piace proprio per la sua originalità ed il mix di sapori! bravissima!
un bacione

Babs ha detto...

belli belli belli belli belli belli belli.... buoni!!!! ciao elisa!

Micaela ha detto...

carinissimi questi spiedini!!! devo provare anch'io a farli.. sono stufa del solito abbinamento con i peperoni!

Federica ha detto...

questi spiedini sono eccezionali!

Claudia ha detto...

Bè.. io adoro molto il miele.. m'incuriosisce la spennellatura con miele e limone di questi spiedini!!! Ottimi!! bacioni

dolci a ...gogo!!! ha detto...

troppo gustosa questa ricetta ricca colorata e saporita!!!geniale come sempre!!!baci imma

marifra79 ha detto...

Strepitosa ricetta a casa ti ringrazierebbero troppo!!!UN ABBRACCIO

iana ha detto...

eh già, noi mangiamo un sacchissimo di pollo, ma è davvero importante controllarne la provenienza! a un mio conoscente dopo aver avuto un periodo in cui seguiva una dieta con tanto pollo, è sbucata una terza poppa per la gran quantità di ormoni con cui era pompato il pollo che mangiava... lo so, sembra quasi buffo, ma a pensarci bene è orribile!
Bellissimi comunque i tuoi spiedini e anch'io uso spesso limone e miele come condimento per il pollo!!!

Betty ha detto...

hai ragione: miele e limone per una carne comeil pollo che, secondo i miei gusti, non sa quasi di nulla è l'ideale!
bravissima!

Olivia ha detto...

Da "mangiatrice" di pollo ti ringrazio per la dritta,perchè è si una carne versatile ma poi finisce sempre alla piastra...un pò triste!
E poi ultimamente sono per caramellare qualsiasi cosa!!

Morena ha detto...

Noi mangiamo pochissima carne e nel caso del pollo preferiamo le coscette..devo dire però che questi spiedini sono molto invitanti, l'utilizzo di miele e finocchio molto particolare!!Brava!!

JAJO ha detto...

Hai ragione: il pollo è un po' come il riso, il pane o il cous cous... nient'altro che una base, una "scusa" per poter aggiungere qualcos'altro :-D
Mi intriga il finocchio nello spiedino, e la caramellatura con miele e limone insieme...

Precisina ha detto...

Elisa, in effetti era già da un po' che volevo dirtelo, poi vabbè all'open m'è pure sembrato di vedere una certa reflex in giro (o sbaglio?), le tue foto sono bellissime, occhio ai furti :))
p.s. e plauso per il consumo consapevole ;-)

Antonella ha detto...

Bellissimi e intriganti questi spiedini! ;-9
Un bacione

fantasie ha detto...

Anche per me la sua carne è molto versatile ma mio marito non ne poteva più di pollo e quindi mi sto buttando sul maiale e un po' anche sul manzo (ma che fatica!)
Comunque l'importante è sempre saper leggere le etichette... anche se spesso ti verrebbe di non mangiare più niente... hai sentito la storia del pane a Napoli? E poi uno dice che lo compra al panificio .... ahimé, anzi, ahinoi, dove andremo a finire???

Aiuolik ha detto...

Anche a me miele e limone fanno pensare a caramelle balsamiche (non necessariamente assieme, per giunta!). Non sono un'amante del pollo in quanto tale ma proprio per questo mi piace provarlo in ricette "particolari".

lenny ha detto...

Io consumo quasi sempre petti di pollo e questa ricetta mi piace moltissimo: l'idea di intervallare le olive e il finocchio è sensazionale :))

Antonella ha detto...

Grazie Elisa!
Sono passata a prendere il link per inserirlo nella raccolta e non ti nascondo, che nonostante l'ora, assaggerei volentieri uno di questi spiedini ;)
Un bacione

Romy ha detto...

Grazie Elisa per questa ricetta! proprio stamani ho scongelato un petto di pollo ch ecome dici tu non manca mai neanche a casa mia. Volevo farlo proprio con le olive e credo proprio che farò qualcosa di simile....

Rossella ha detto...

Che bontà anche per gli occhi, me la devo segnare come idea per una cena in piedi. Mi sembra ideale...stando attenta a certi ospiti :)