Sformato di patate


Si parla molto di comfort food. Sono quei piatti che danno soddisfazione e che sanno di casa, generalmente non troppo costosi. Ho anche letto che in questo periodo in cui c’è una restrizione di consumi i comfort food sono quelli che non hanno perso quote di mercato proprio perchè semplici e autentici. Ogni cultura ha dei piatti particolari che possono rientrare in questa categoria, tuttavia il comfort food essendo legato all’infanzia e al ricordo che ogni persona ha di quello che mangiava da bimbo è un po’ soggettivo.
Per me sicuramente l’esempio migliore di comfort food è lo sformato di patate. Inutile dire che mia madre lo faceva e lo fa sempre, in inverno quando ha bisogno di fare un piatto “svuota frigo”, proprio perché è molto versatile. Io lo faccio sempre anche senza “svuota frigo” perché mi piace molto.

SFORMATO DI PATATE E PROSCIUTTO (X4)

4 patate medie
100 gr di prosciutto cotto a fette spesse
80 gr di emmental (o scamorza, o caciocavallo)
100 ml di latte
4 cucchiai di parmigiano reggiano
2 uova
sale
pangrattato
Burro per la pirofila

Lessare le patate in acqua salta, quando sono morbide, scolarle e pelarle. Schiacciarle leggermente con la forchetta, a me piace che resti qualche parte intera. Sbattere le uova, unire il latte e il parmigiano (3 cucchiai) alle patate. Amalgamare il tutto e salare.
Imburrare la pirofila e cominciare a fare degli strati. Prima il composto di patate, adagiandolo e spianandolo nella pirofila. Poi fare uno strato di prosciutto e una strato di emmentale tagliato sottile o a cubettini. Ancora un nuovo strato di patate.
Infornare a 180° per 20 min. Per far fare la crosticina croccante sopra, 10 min prima della fine cottura, mischiare il pangrattato con l’ultimo cucchiaio di parmigiano e spolverare la superficie delle patate.

7 commenti:

Laura ha detto...

Buono! A volte lo faccio anch'io ma le patate sono affogate nella panna! Per la serie viva i grassi! :D

janefonda ha detto...

buonissimo. era il piatto forte di mia madre ma fatto con mortadella a pezzettoni, mozzarella, uova, patate e parmigiano.
Quasi quasi mi cimento uno dei prossimi giorni...

Carolina ha detto...

Probabilmente non ci crederai, ma io non l'ho mai fatto... Però è nella famosa lista delle cose da fare quanto prima. Hai ragione, ha proprio l'aspetto di un comfort food.
Buon pomeriggio cara!

Kitty's Kitchen ha detto...

@ Laura: Ciao Laura! Già già! Con la panna sicuramente viene meno asciutta. Tanto quando uno fa 30 non cambia molto fare 31!

@ Jane: Ciao bella!Grazie per essere passata da queste parti. La ricetta infatti credo sia un pò quella di tutte le mamme. E' uno sformato classicissimo

@ Carolina: Buonasera Carolina bella! Ti ringrazio perchè mi segui con tanta assiduità e mi sto già affezionando! ;)))
Un abbraccio

Lo ha detto...

mi hai fatto venire una voglia immensa di torta di patate....è carinissimo qui da te ci sta comodi comodi! a presto

Mammazan ha detto...

Proprio domani sera devo fare questo grtin e non ricordavo bene come doveva essere preparato1!!
GRAZIE per la ricetta!!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Uno tra i nostri "piatti coccola" preferiti!!! Un abbraccio Laura