Romanità a tavola: Le puntarelle alla romana

Puntarelle

Oggi vi propongo la ricetta di una fresca insalata per depurarci, alla faccia di tutti quelli che dicono che la cucina romana è pesante. Oggi parliamo della puntarelle, dopo che ne abbiamo letto in merito da una ischitana, da una torinese e da una modenese è il caso che abbiate anche la versione di una romana no?
Come spiego su Made in Kitchen, dopo aver scelto un bel cespo di catalogna la prima operazione sarà pulirlo.
Armatevi di santa pazienza e procedete così:
- Scartare le foglie più esterne
- Prendere solo il cuore del cespo e cominciare e tagliare i germogli ricavando dei filetti
- Esiste anche l’apposito tagliapuntarelle anche se non vengono poi così sottili come quando si fanno a mano
- Immergerli in acqua ghiacciata con del limone. Questo per farle arricchiare
E’ chiaro che più affetterete sottile il germoglio più resterà tenero da mangiare, per questo il lavoro è abbastanza certosino.

Volete il barbatrucco della mia nonna per ottenere delle puntarelle più tenere?
Lasciatele una notte a bagno in acqua e limone, in una scodella che conserverete in frigorifero.

Volete il barbatrucco della mia mamma per pulirle più rapidamente?
Pulire le puntarelle con l’apposita griglia. Basta staccare il germoglio e passarlo attraverso il taglia puntarelle. Certo non vengono mai così sottili come se fatte a mano.

Volete il barbatrucco di Elisakitty?
Vado dal mio pusher verduraio di fiducia e gliele ordino già pulite… EEEH! SI a Roma se po’ fa!

PUNTARELLE ALLA ROMANA

1 cespo di catalogna cimata – 300 gr di puntarelle
5 acciughe sott’olio
2 spicchi d’aglio
olio evo
aceto di vino
sale

Preparate un’emulsione con olio, sale, aglio e le acciunghe. L’aglio sarebbe il caso di ridurlo in poltiglia con l’apposito premi-aglio. Mescolare il tutto e condire le puntarelle con questo composto.

29 commenti:

Federica ha detto...

Grande Ely! Le puntarelle sono una cosa meravigliosa!! Io le adoro!!

cavoliamerenda ha detto...

buongiorno Kitty, finalmente la versione di una romana allora!
Ma di taglia puntarelle non ce ne sono di varie misure?
Mi piace molto lo stile che hai adottato per la collaboraione con MiK, un po' di qua e un po' di là, una versione sul blog e una sul MiK...
Brava, mi sembra un ottimo modo di gestire la collaborazione!

Buona giornata,
Chiara

PS: il link non le fa vedere, forse è una cosa temporanea però...

Micaela ha detto...

non ho mai mangiato le puntarelle! devono essere molto saporite! se le vedo le compro di sicuro!

Juls @ Juls'Kitchen ha detto...

Io la vedo come Chiara, bellissimo modo di gestire la collaborazione!! :D

Claudia ha detto...

ahahha il tuo barbatrucco sarà... ma mi piace più di tutti :-D!! Che buone sono.. con le alici!! gnamm gnamm :-))))

Luciana ha detto...

Ciao, le puntarelle mi piacciono tantissimo!!! ho trovato il piatto per la cena di stasera!!! un bacio

Federica ha detto...

Mi piacciono moltissimo le puntarelle ma accidenti qui è davvero difficile trovarle!!!! ottima la versione con le alici e...mi piace il tuo barbatrucco ;) Baci

Giulia ha detto...

Ely, ma dove si vende quella griglia?.. Non l'abevo mai vista.. Comunque, uso il barbatrucco n.3 - le compro pulite al mercato!!!
A proposito, ti va di partecipare al mio gioco delle cenette?..
Un bacio

Alice ha detto...

che buone le puntarelle, io le mangio senza barbatrucco a dire la verità...le lavo e me le mangio come le patatine!

sara b ha detto...

le puntarelle sono uno dei (a dire il vero, tanti!) motivi per cui mi manca Roma!!! qui le trovo sì e no una volta ogni anno bisestile :-(

Anastasia ha detto...

Che buone le puntarelle! Ciao Any

rossella ha detto...

Le puntarelle il nostro piatto romano tra i piu' buoni io le adoro!!! Bravissima!!!!

Saretta ha detto...

Quanto sei bella Romaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!Mi mangerei seduta stante una cofana di puntarelle!
bacione

dolci a ...gogo!!! ha detto...

le puntarelle.....mmmmmmmmmmm quanto mi piacciono e qunto mi piace quesat rubrica dedicata alla cucina romana che trovo tra le migliori in Italia e tu prepari tutto al meglio dal cinese al romano niente ti ferma!!brava elisa,baci imma

Amaradolcezza ha detto...

elisaaaaaaaaaaaa prendendo spunto dai tuoi bento, oggi ho fatto il mio (per domani) non è nel post ma lo trovi al lato nel mio blog in idee per pranzo, ti piace il bento di stitch??? un bacione
hai fatto bene a postare queste puntarelle, anche io le compro sempre già pulite anche perchè il mio boy ne va matto e a me non piacciono (non mi piace l'acciuga) quindi...già pulite per forza! :)
un bacione

Babs ha detto...

nooooo, mi ero persa il bento box!!!! elisaaaaaaaaaaaaaaaaaa ma è stupendo!!!!! non è che ne prepari uno anche a me???? :-)
sei troppo grande!!!!

Alessia ha detto...

ahahah fantastico! Sembrava l'incipit della famosa serie di barzellette: c'era un inglese, un italiano, un tedesco e un francese...l'italiano li fregava sempre tutti, ah, il nazionalismo!

Comunque le tue puntarelle sono pulite magnificamente e i consigli sono proprio interessanti, anche se per il tagliapuntarelle e il pusher pulitore, qui...la veggo buia!!

Antonella ha detto...

Ma col barbatrucco non vale! :)

Alem ha detto...

Anche io le compro spesso già pulite, pero' mi da' soddisfazione pulirle a mano e guardarle mentre si arricciano nell'acqua ghiacciata!!
Finalmente ho visto il pulisci-puntarelle!!!

Lo ha detto...

ahah davvero le trovi già pulite? quest'anno ne ho mangiate tante...è stata una bella scoperta!!!

Ambra ha detto...

Che bontà!!!Mi fanno impazzire...sai in questo momento dove le metterei? Su una bella focaccia calda!!!Sono la fine del mondo!!Bravissima!!Bacio

Romy ha detto...

buonissime le puntarelle!!!
bellissimo il tuo blog....complimenti! ti ho scoperto solo ora e mi sa che non ti mollo più....
se ti va di passare nel mio non può che farmi piacere.... :D

Fabiana ha detto...

Come sempre fantastica ricetta e foto superba!!! un vero quadro e il verde delle puntarelle così vivo!!! un bacio

paolo ha detto...

le mie prime puntarelle, sono di sondrio ma vivo a roma (ora a parma per un po') da 7 anni le ho mangiate a campo de fiori...com ele fanno a Roma da nessuna parte..
bella foto!

le scatoline giapponesi sono veramente carine...
la passione per i giappone io ce l'ho da sempre, io dormo su tatami e futom

Onde99 ha detto...

Tesoro, disgraziatamente non posso collegarmi al seguito della tua sicuramente favolosa ricetta, perché in ufficio abbiamo problemi di connessione, per caricare una pgina ci metto una vita... ed è un vero peccato perché le puntarelle mi piacciono tanto: le mangio sempre da mia suocera, ma lei è gelosissima delle sue ricette e non mi ha insegnato a farle :-)

Carolina ha detto...

Non sai quanto bramavo questa ricetta... :)
'Ste puntarelle mi sono rimaste nel cuore dal Foodies in Rome!
Un bacio e buona giornata!

Max (cucinasms) ha detto...

Le puntarelle si trovano solo a Roma. Immagina la mia meraviglia nel trovarle a Parigi da Rino. Lui può.

Aiuolik ha detto...

Le ho mangiate, ovviamente!, a Roma e mi sono piaciute tanto!!!

primaco ha detto...

elisakitty's
e' conigliabile la rimozione del taglia puntarelle, in tempi stretttissimi- subisco gravi danni
il prodotto e' coperto da brevetto 1359988-
puo' contatttarmi: primaco@alice.it
mi riserbo, ogni tipo di riserva.
saluti