Pane di segale alla birra

Pane di segale e birra

Chissà perché ho subito pensato che sarebbe stato perfetto per farci colazione. L’ho immediatamente visto troppo bene con un ricciolino di burro e quella marmellata home made di arance, che riservavo per la giusta occasione (grazie del goloso regalino!;) .
Bè, la colazione devo dire che ha riscosso il suo successo, tanto che dopo il passaggio di tutti i commensali, per dirlo in maniera carina e non dire cavallette, una pagnotta era già stata bella che spazzolata via.
Il pane che deriva dalla segale di solito è un pane molto scuro e umido, io però, ho usato un mix di farine per ottenere un pane, si integrale, ma anche morbido e asciutto a tale scopo si presta benissimo l'aggiunta di manitoba. Il gusto rimane rustico, quasi amarognolo per questo si abbina molto meglio con sapori dolci o anche formaggi a pasta molle, o ancora meglio lo vedrei in una zuppa contadina come crostino.
Adesso due appunti sulla realizzazione, è stato un vero e proprio esperimento, sin dal principio. Trovavo delle ricette del pane di segale che prevedevano l’utilizzo di uova o di lievito madre… Accidenti il mio ormai da qualche tempo ha optato per il suicidio (sigh sigh!) diciamo così, mi sento meno in colpa per aver lasciato morire la creaturina! :)
Quindi bisogna ripiegare su un altro lievito, allora la testolina comincia a chiedersi: se io utilizzo il lievito di birra, perché non aggiungere all’impasto proprio lei? la birra? Gli esperimenti si sono susseguiti nei giorni successivi… Lo sapevate che il lievito di birra mescolato alla birra perde il suo potere lievitante? Da principio non ci volevo credere, ritenendo di aver scaldato troppo il liquido e aver fatto morire gli agenti lievitanti. Al secondo tentativo ho compreso che era proprio la birra il problema. Quindi adesso, siore e siori dopo gli esperimenti del piccolo chimico, se già non lo sapevate (e solo io ho fatto la scoperta dell’acqua calda): lievito di birra, sciolto nella birra = non funge! O almeno a me non ha funzionato per niente.
Quindi Kitty, allora quando si usa la birra in questo pane? - direte voi - Si usa semplicemente al posto dell’acqua al momento di impastare, ma il lievito quello no, va sciolto in acqua tiepida.
Da segnalare: Si concludeva ieri a Roma il VinoExcellence & Merano WineFestival, un interessante weekend di degustazioni, non possiamo certo attribuirgli l'importanza del vinoforum, altra manifestazione romana, ma resta ugualmente un interessante punto di incontro tra consumatori e produttori. Ho provato, ed è stata decisamente una bella esperienza, uno Chateau d'Yquem della mia età, vendemmia tardiva '81 più o meno quindi siamo nati insieme, e poi... Vai con le malvasie del Lazio! Qui ci dobbiamo specializzare. Ma poi vedrete! Buon inizio settimana

PANE DI SEGALE ALLA BIRRA

300 di farina integrale di segale
250 di farina manitoba
0,5 gr di lievito di birra (2/10 di cubetto)
3o cl circa di birra doppio malto a temperatura ambiente
1 cucchiaio di malto
1 pizzico abbondante di sale
olio (per il contenitore)

Mescolare le farine unirle su di una spianatoia disponendole a fontana. Sciogliere il lievito in un dito di acqua tiepida aggiungere al centro delle farine e cominciare a impastare. Cominciare a versare via via anche la birra impastando energicamente.
Il composto risulterà estremamante colloso, abbiate pazienza e lavorante 10 minuti abbondanti in modo da compattare un poco. Mettete un filo d'olio nel contenitore dove avete intenzione di riporre l'impasto a lievitare e trasferite l'impasto dalla spianatoia al contenitore. Vi avvero non sarà facilissimo.
Lasciate riposare al caldo coperto da un canovaccio l'impasto fino al raddoppio. Saranno necessarie qualcosa come 7 ore. A questo punto prendete la teglia da forno ricoperata dell'apposita carta e date all'impasto la forma di pane. Potete fare dei panini, pagnottine (come me) o anche un unico filone. Con un coltello fate dei tagli sul pane, per consentirgli di lievitare meglio e lasciate riposare ancora 2 ore prima di cuocere.
Io con il forno statico ho impiegato mezz'ora a 220 gradi. Lasciar raffreddare prima di tagliare.

25 commenti:

Federica ha detto...

Bellissimo il tuo pane Elisa, davvero perfetto per la colazione! Quasi quasi ti rubacchio quella bella fettina con burro e marmellata (che di arance è anche la mia preferita ^_^). Credo che a sciogliere il lievito nella birra il problema sia l'alcool...non vano d'accordo a diretto contatto (disidrata le cellule di lievito!).
Un bacione, buona settimana :**

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Buongiorno cara! Ma io sono una una pasticciona, lo sai!?!?! :)

La cuoca Pasticciona ha detto...

Io ogni weekend sono alle prese con le miei mitiche pagnotte... bonissimo deve essere il tuo pane.. davvero invitante.... baciotto

Alem ha detto...

che bello, e riesco ad immaginarne il sapore con la marmellata di arance!!!

marifra79 ha detto...

Buongiorno cara....fantastico!Un abbraccio

manuela e silvia ha detto...

Bellissimo! particolare con la birra, eravamo convinte che fosse più sul salato però!
bacioni

Simo ha detto...

Da anni faccio il pane integrale con la birra e trovo che sia favoloso! Io però uso il miele al posto del malto...
Complimenti per il tuo risultato, bravissima come sempre
Buon lunedì, bacioni!

Onde99 ha detto...

Avev fatto anch'io un pane alla birra, sinceramente, a suo tempo, non mi posi nemmeno il problema di come utilizzare la birra stessa, la usai al posto dell'acqua... e devo dire che amplificò moltissimo l'effetto del lievito: fu un pane di grande soddisfazione! Il tuo con la segale è stupendo, non ho mai usato questo tipo di farina in cucina, ma ho mangiato spesso prodotti già pronti che la contengono e amo moltissimo la loro consistenza!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

molto molto interessante e gustoso questo pane mi intriga moltissimo!!!lo provero elisa e poi tu sei una garanzia!!!un bacione imma

Babs ha detto...

fantastico elisa!!! ti è venuto davvero bene! buona settimana :-)

Fiordilatte ha detto...

Dai non pensavo che la birra pura desse problemi!
Io avevo provato a fare questa ricetta di Pizza alla birra [http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=94944] e non mi aveva dato problemi. Però la birra era diluita con acqua :)
Guardando in rete ci sono moltissime ricette in cui non è spiegato bene come sciogliere il lievito in caso di utilizzo della birra... ora son curiosa di capire come funziona la faccenda! Per curiosità: che gradazione aveva la tua birra? Magari il problema è proprio la concentrazione di alcool...

Claudia ha detto...

Ma che bello!!! uffa.. solo io ancora non ho mai fatto 1 pane! ahahahaah.. baci baci :-)

Saretta ha detto...

Dev'essere ottimo e profumatissimo!Marò, anch'io lo vedrei da dio a colazione, lenta lenta e coccolosa!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

@ Cuoca: E' bello dedicarsi alla panificazione nel weekend e respirare il profumino di pane che si sparge per casa.

@ Alem: Connubio che adoro! Amarognolo del pane integrale e asprezza della marmellata di arancia... MMH!

@ marifra: Grazie... Oggi tra marmellata all'arancia e polvere di arance siamo a tema! :)

@ manu e silvia: Ciao ragazze! Il salato del pane dipende chiaramente da quanto sale mettete nell'impasto. Io usualmente acquisto pane sciapo quindi anche nel pane che faccio io se utilizzo il sale ne metto davvero poco e il gusto rimane chiaramente neutro, adatto sia per dolce che per salato.

@ Simo: Certo il miele anche è un otima soluzione! La birra la usi anche per sciogliere il lievito?

@ Onde: Ciao Ondina! Anche io ho trovato che la birra nell'impasto sia un interessante connubio ma tu hai anche sciolto il lievito nella birra? Perchè come suggerisce fior di latte potrebbe davvero essere un problema di grado alcolico della birra. Un bacione!

@ Dolci a go go: EHI ! Grazie! Troppo gentile fammi sapere se lo provi!

@ Babs: Tesoro grazie! :)

@ Fior di latte: OH! Ecco appunto! Anche io avevo trovato ricette che prevedevano di sciogliere il lievito nella birra... Ma allora perchè a me non ha funzionato? Forse la doppio malto che ho usato era troppo alcolica come dicevi tu?! Potrebbe essere. Oppure ho scaldato troppo la birra o troppo poco!? Non saprei... LA birra che ho usato era un birra di 11% era una doppio malto molto particolare non mi piaceva berla perchè era molto speziata così l'ho usata per il pane. Adesso non ricordo nemmeno più il nome. Certo se tu x la pizza l'hai usata, credo a questo punto che dipenda dal grado alcolico. Che bello questo confronto di esperimenti mi piace, mi piace!!!

@ Saretta: Vero? :) Io e te andiamo d'accordissimo. Grazie

Fiordilatte ha detto...

Allora potrebbe essere quello!Io avevo usato una chiara da 5/6 gradi :) 11 gradi forse è troppo? Io sono una capra di chimica ma può darsi che un'eccessiva concentrazione d'alcol inibisca la lievitazione. Se la riusi devi sicuramente diluirla con acqua...

PS parlando di esperimenti la pasta di Felder è migliorata con il raffreddamento! tiepida non mi è piaciuta ma fredda si :)

Micaela ha detto...

Particolarissimo questo pane.. non ho mai provato la farina di segale nè tantomeno la birra nell'impasto!!!

terry ha detto...

Ottimo questo pane, anche io ogni tanto faccio il pane alla birra...ma mai con farina di segale, da provare!
il bello poi è provare ocn birre diverse, ognuna dà un profumo ed un sapere diverso....una pils a bassa fermentazione è bella luppolata e senti l'amaro del luppolo...una trappista ad alta fermentazione e senti più i malti e le tostature!....tutto da sperimentare!
bravissima!

Mirtilla ha detto...

bellissimo!!

Federica ha detto...

complimenti! deve essere eccezionale!

Lo ha detto...

ma dai questa cosa della birra che annulla il lievito non la sapevo...però la birra nell'impasto mi ispira e pure la farina di segale....insomma tutto da sperimentare! :)

Maurina ha detto...

Ah il pane fatto in casa... cosa c'e' di meglio??? Sento un buon profumo arrivare fino a qui ...

rebecca ha detto...

bello e ben cresciuto, con questi ingredienti particolari, veramente ottimo!
ciao Reby

Precisina ha detto...

eccolo, in effetti appena ho letto su twitter... lo stavo letteralmente aspettando al varco... che colazioni eli, le adorooo!!! bacio, N.
p.s. ti scrivo separata mail per la questione 6 marzo... la messaggistica istantanea qualche volta mi dà sui nervi ;-)

Hande ha detto...

Se vuoi, io ho un lievito madre di segale che vive da mesi in mio frigo - viende da Germania!
PS: dove compri farina di segale? IO ho trovato a Castroni ma non mi piace tanto, "puzza" un po....

Rossella ha detto...

Pane alla birra?!!?!!
Beh ci tocca farlo ora che abbiamo la birra home made :)